giovedì 31 gennaio 2008

bignole al cioccolato

...morderle e scoprire la crema al cioccolato è delizioso!



Ingredienti:

125 gr farina
vanillina
90 gr latte
1 cucchiaino lievito
25 gr zucchero
35 gr cacao in polvere
250 gr crema pasticcera
25 gr cioccolato fondente
olio per friggere
20 gr burro
sale
3 uova


Preparare la crema pasticcera e, quando e' ancora calda, aggiungere il cioccolato fondente facendolo sciogliere.

In una ciotola unire la farina, il cacao, lo zucchero, la vanillina, il burro fuso, 1 cucchiaino di lievito in polvere, i tuorli delle uova e il latte; a parte, montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e poi unirli al composto.

In una pentola capiente mettere a scaldare l'olio. Una volta che l'olio sarà ben caldo, prendere l'impasto a piccole cucchiaiate e farlo cadere nell'olio. Bisogna cercare di fare delle palline con meno filamenti possibili; un trucco, può essere quello di fare scendere l'impasto dal cucchiaio molto velocemente.

Quando le palline si sono gonfiate e leggermente colorite, toglierle dall'olio e farle raffreddare e asciugare sulla carta gialla.

Una volta finito di friggere, con la farcia, riempire le bignole di crema pasticcera al cioccolato e spolverizzarle con lo zucchero a velo o con lo zuccerho semolato.

frittelle con uvetta


Tempo di carnevale!!!
Attenzione alla frittura, non bisogna cuocerle troppo per non rischiare di perdere il
morbido del ripieno!

Ingredienti:

70 gr farina
70 gr uvetta
40 gr burro
3 uova
buccia limone
zucchero
olio per friggere



Fare bollire 125 gr acqua con il burro e un pizzico di sale; unire la farina e cuocere per 5 minuti. Togliere l'impasto dalla pentola e, una volta freddo, unire l'uvetta e la buccia grattuggiata. Far scaldare l'olio e una volta caldo, far scendere a cucchiaiate l'impasto. Una volta che si sono scurite, toglierle dall'olio e farle asciugare sulla carta gialla.

Quando sono fredde, passarle nello zucchero semolato.

involtini di melanzane






Ingredienti:

2 melanzane lunghe
2 patate
80 gr circa mortadella
80 gr circa prosciutto cotto
formaggio (es.taleggio)
1 scalogno
olio, sale e pepe
sugo pomodoro

Affettare le melanzane per il verso della lunghezza e farne delle fette di circa 1 cm. Mettere le melanzane in uno scolapasta coperte di sale grosso in modo che perdano l'acqua e l'amarognolo.
Far lessare le due patate. Nel mixer tritare la mortadella e il prosciutto. Tagliare lo scalogno a piccoli pezzi.
Una volta che le patate sono bollite, elimanare la buccia e schiacciarle in una ciotola; condirle con sale e pepe. Unire alle patate il trito di moratdella e prosciutto e lo scalogno.
In una pentola antiaderente, o su una bisteccheria, versare un goccio d'olio e iniziare a passare le melanzane. Girarle continuamente e schiacciarle con una forchetta, in modo che possano perdere l'acqua. Fare asciugare su carta assorbente.
Una volta fredde, prendere una fetta di melanzana, e a strati posizionare una fetta di formaggio, una fettina di mortadella e l'impasto di patate. Avvolgere la melanzana e chiudere con uno stuzzicadente. Posizionare le melanzane su una teglia e coprire con un sugo di pomodoro condito. Mettere in forno a 180 gradi per 20 minuti circa.

mercoledì 30 gennaio 2008

pane speziato

Questo pane ricorda i sapori della cucina indiana; ottimo con le carni e con i salumi!

Ingredienti:

500 gr farina
80 gr burro
40 gr zucchero
15 gr lievito birra
3 tuorli
erbe aromatiche (prezzemolo,rosmarino, cumino..)
latte
sale


In una ciotola unire la farina, i tuorli, il burro ammorbidito, lo zucchero, le erbe tritate, un pizzico di sale e il lievito sciolto in un misto di circa 250 dl tra latte e acqua tiepida. Impastare e lasciare lievitare per circa 2 ore.

Una volta che la pasta sarà lievitata, dividerla in 3 filoni e intrecciarla.

Pennellare la pasta con l'uovo e lasciarla riposare per mezz'ora, quindi passarla in forno a 200° per 30 minuti.

lunedì 28 gennaio 2008

focaccia alle erbe


A questa focaccia si possono aggiungere le erbe preferite, come rosmarino,
la salvia, l'erba cipollina, il sesamo, l'origano..io ho aggiunto due pomodorini secchi tritati!

Ingredienti:

200 gr farina
1/2 bustina lievito
1 cucchiaino sale
1/2 cucchiaino di zucchero
1. 5 dl acqua
olio
erbe a piacimento (rosmarino, salvia, pomodori secchi)



Mescolare la farina il lievito, il sale e lo zucchero in una terrina, e fare un buco al centro. Aggiungere mescolando l'acqua e 2 cucchiai di olio. Impastare il tutto su un piano di lavoro e unire il trito di erbe; fare una palla e trasferirla in una terrina unta d'olio.
Coprire la terrina con uno strofinaccio e riporla in un luogo chiuso (ad es.forno spento); lasciare lievitare per circa 2 ore.
Quando la pasta ha raddoppiato di volume, impastarla delicatamente, coprirla con la terrina capovolta e lasciare riposare per 10 minuti. Dopodichè, stendere la pasta e disporla sulla teglia. Lasciare riposare per 15 minuti. Nel frattempo, accendere il forno a 230°.
Ungere la focaccia con l'olio e con le dita fare dei buchi sulla superficie. Salare leggermente con sale grosso. Mettere in forno per circa 15 minuti avendo cura che non si scurisca troppo.

venerdì 25 gennaio 2008

torta all'arancia

E' incredibile il profumo che sprigiona questa torta quando cuoce!
E ad ogni boccone, sembra di gustare delle caramelle!



Ingredienti:

300 gr farina
250 gr zucchero
75 gr burro
3 uova
1/2 bicchiere latte
2 bustine vanillina
1 busta lievito
1 pizzico sale
2 arance






Pulire le arance e tagliere la buccia a listarelle, eliminando la parte bianca. Tritare le bucce insieme allo zucchero. Nel frattempo far sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare. In una ciotola unire, una alla volta, le bucce tritate con lo zucchero, la farina setacciata, il lievito, le 3 uova, la vanillina, il latte e il burro che ormai si sarà raffreddato. Spremere le due arance ed unire circa 3/4 del ucco all'impasto. Infornare a 180° e lasciare per 40 minuti. terminata la cottura, lasciare nel forno spento altri 5 minuti e poi sfornare e liberare la torta dalla teglia. Lasciare riposare in luogo chiuso.

spaccadenti


Gli spaccadenti sono durissimi, ma si accompagnano perfettamente a tutti i liquori come il Marsala, il Porto, perfetti a fine pasto o da sgranocchiare davanti alla tv!

Ingredienti:

100 gr farina
1 albume
100 gr di zucchero.
100 gr di mandorle


Passare le mandorle al forno e farle raffreddare. In una ciotola unire tutti gli ingredienti e lasciare riposare l'impasto in frigo. Dopo mezz'ora circa, fare dei filoncini sottili e tagliare a modi gnocchi. Mettere in forno a 140° per circa 10/15 minuti

giovedì 24 gennaio 2008

passatelli


Classici, rincuoranti...In Romagna, patria dei passatelli, si usa uno strumento apposta, detto "ferro per passatelli", ma i risultati sono ottimi anche con una specie di passapatate per passatelli.


Ingredienti:

· 150 gr pane grattugiato
· 150 gr. Parmigiano
· 3 uova
· Sale
· Noce moscata
. Scorza di un limone grattuggiata

In una terrina, unire tutti gli ingredienti e mescolare con le mani.
Passare il composto nello schiacciapatate (apposta per passatelli)
Nel brodo che bolle, immergere i passatelli e fare cuocere per 5 minuti; spegnere, mettere il coperchio e lasciare riposare per 10 minuti.

mercoledì 23 gennaio 2008

QUANDO GLI ALTRI CI AMANO, NOI, ALMENO, DOVREMMO IMPARARE A VOLERCI BENE

Ammettiamolo, lo sciovinismo non ci appartiene proprio! Siamo pronti ad adottare qualsiasi moda che venga da oltre confine, a fare nostro un vocabolario anglofilo, (che spesso non capiamo!) a schifare il nostro cinema, perché non ha effetti speciali, a credere bravi degli attori di cui non conosciamo nemmeno il timbro della voce, esaltiamo il reggae, l’hip hop, il soul, il rap…e nascondiamo nel cesto della biancheria sporca la nostra mazurca e la nostra tarantella!!! (va bene, queste due sono per un pubblico di nicchia..)
Su una cosa, però, siamo davvero intransigenti: il cibo. Per noi italiani, non esiste nessun posto al mondo in cui si mangi meglio che in casa nostra. Non esistono chef francesi, paelle spagnole, dolci turchi migliori dei nostri.
Ottimo, perfetto! Ma..è meglio l’olio pugliese…o toscano? E la pasta fresca è meglio quella emiliana o romagnola? Vogliamo parlare del pesce?! Di quella storia che il pesce più fresco è quello del mercato di Milano?! Insomma, separati in casa!
Nonostante le nostre querelle, oops! , le nostre polemiche, le nostre discussioni, qualcuno è stato in grado di apprezzarci così come siamo e ci sa portando in giro per il mondo, e noi non ce ne accorgiamo neppure! Jamie Oliver, vi dice niente?!
Jamie Oliver è un giovanissimo cuoco inglese famoso in quasi tutto il mondo, che della cucina italiana è innamorato cotto, che sta celebrando ai fornelli tutte le nostre tradizioni.
Al di là delle ricette, che qualsiasi italiano può trovare nei libri della nonna, quello che più colpisce è come dal suo libro permei quasi un’ammirazione totale e totalizzante per la nostra cucina; una stima per il nostro rispetto per il cibo e per chi lo cucina; si sente lo stupore per un popolo che sin dai primi anni di età è educato al mangiar bene e sano. Una cosa non ci perdona…il nostro campanilismo spicciolo, “la mia ricetta è più buona. Punto e basta. La tua non l’assaggio nemmeno.!”
E se le ricette del vicino fossero..almeno una volta “più verdi” delle nostre?”









il libro di jamie oliver in italiano: Jamie Oliver," Il mio giro d'Italia", TEA.

salsiccia e cipolle

Ingredienti:

· 2 lunghe salsicce
· 2 cipolle rosse
· alloro
· farina
· aceto balsamico
· brodo vegetale
· sale e pepe
· rosmarino


Prendere 2 salsicce e appiattirle slegandole leggermente. Cospargerle di pepe, sale, un trito di rosmarino. Mettere le due salsicce una sull’altra, arrotolarle e fermarle con 2 spiedini. Infilare delle foglie di allora tra la salsiccia.

Tagliare a fette due grosse cipolle rosse. Metterle in una teglia con olio, sale, pepe e una noce di burro. Mettere la salsiccia sopra le cipolle e far cuocere al forno per 40 minuti. Dopodichè, togliere la salsiccia, e aggiungere alle cipolle un po’ di farina, l’aceto balsamico, e del brodo vegetale. Rimettere le cipolle nel forno finché non si sarà assorbito il brodo
Si è verificato un errore nel gadget